Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘serata’

Nella assoluta latitanza di tutte le istituzioni (in primo luogo Comune e ASL) che avrebbero il compito di informare e sensibilizzare i cittadini sulle possibili conseguenze sanitarie della grave epidemia di giugno, continuano fortunatamente le iniziative del Comitato Acqua Benaco.

Il prossimo giovedì 4 febbraio 2010 alle ore 21 nella Sala Consiliare del Palazzo ex Monte di Pietà di San Felice del Benaco si terrà una serata dal titolo

Gastroenteriti acute di comunità: domande e risposte

tenuta dai Prof. Alberto Lanzini, Dott.ssa ZaniniDott.ssa Ricci, Dott.ssa Bandera della Cattedra di Gastroenterologia dell’Università degli Studi di Brescia.

Tra l’altro ricordo che il Prof. Lanzini conosce bene la nostra vicenda in quanto è anche il responsabile dello studio osservazionale sulla grave epidemia che ha colpito San Felice lo scorso giugno, avviata dal Dipartimento di Medicina, S.S.D. Gastroenterologia degli Spedali Civili di Brescia.

Penso che sia una buona occasione per fare un po’ di domande e chiarirsi eventuali dubbi.

Annunci

Read Full Post »

Ieri sera il Sindaco Paolo Rosa ci ha presentato i programmi di lavoro a breve e medio termine sull’acquedotto comunale di San Felice del Benaco.

Premetto che in tutta sincerità personalmente la serata non mi è parsa del tutto negativa, è emerso qualche punto di chiarezza, e pur nella diversità delle opinioni anche il dibattito è stato costruttivo.
Certo, è stato apertamente comune, sia di istituzioni che di cittadini, il giudizio gravemente negativo sull’atteggiamento del gestore Garda Uno, il grande assente e il cui prolungato silenzio che ancora continua su questa vicenda risulta a tutti sempre più assordante, insopportabile e intollerabile.

Personalmente ho tenuto a dire al Sindaco che a tutt’oggi, pur con tutte le rassicurazioni del caso, nessuno a San Felice si fida a bere l’acqua dell’acquedotto comunale, e non per una strana fobia, ma perché le autorità sanitarie e scientifiche nazionali hanno accertato che la grave epidemia di gastroenterite da enterovirus (principalmente Norovirus, ma non solo) di giugno è stata causata principalmente dall’ingestione di acqua contaminata da liquami umani, e a tutt’oggi non sappiamo nulla sulle cause, quindi non si può avere alcuna certezza che i lavori fatti o in essere siano o saranno risolutivi.

Restando alle sensazioni della sala, non è passato inoltre inosservato che i programmi di lavoro a breve termine sull’acquedotto presentati come quasi un “premio” ai cittadini di San Felice, in realtà sono (a parte un punto) l’esecuzione di lavori prescritti all’ente gestore Garda Uno da ASL in una lettera del 3 agosto 2009 (di cui era stata data lettura in un Consiglio Comunale di fine 2009) e da realizzare entro 30 giorni.
Ad alcuni presenti in sala risulta inoltre che i programmi a medio termine sull’acquedotto in realtà erano già previsti e approvati da AATO nel 2008 o precedentemente, e non conseguenti alla grave epidemia di giugno.

Anyway, per tutti gli assenti, venendo invece al resoconto della serata di ieri:

Qualità dell’acqua

Il Sindaco ha esordito rassicurando sulla qualità dell’acqua sulla quale vengno effettuati dalla ASL 2 controlli settimanali di tipo batteriologico1 di tipo virale dall’Istituto Zooprofilattico (si consideri che prima della crisi veniva fatto solo 1 controllo al mese e solo batteriologico).
E’ stata mostrata una lettera ASL datata 22 gennaio 2010 in cui si afferma che dal 28 giugno fino ad oggi tutte le analisi sull’acqua hanno dato esito positivo di potabilità.

Sospensione delle bollette dell’acqua

E’ stato confermato che la bollettazione dell’acqua di GardaUno (di cui è stata mostrata in sala una lettera a firma del responsabile amministrativo) è sospesa in attesa che vengano accertate le cause dell’inquinamento dell’acqua che ha causato l’epidemia di giugno.
Gli operatori visti a San Felice nelle scorse settimane effettuare le letture dei contatori stavano solo compiendo un atto dovuto.

Purtroppo pero’ non è stata data una risposta convincente a un cittadino che chiedeva rassicurazioni sul fatto che questo non preluda poi a una “super-bolletta” di conguaglio di oltre 1 anno nel momento in cui riprendera’ la normale bollettazione.

Interventi a BREVE termine sull’acquedotto comunale

Il Sindaco aiutandosi con la proiezioni dei progetti ha illustrato gli interventi che partiranno a breve termine (vale a dire entro pochi giorni o poche settimane) sull’acquedotto comunale per un importo complessivo di circa 1 milione di euro.

(altro…)

Read Full Post »