Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘diritto’

Diritto all’oblio

La legge tutela il diritto a scomparire dal web e non solo?

sagomaQualche giorno fa stavo disquisendo sulle implicazioni in tema di privacy di Graph Search, il nuovo motore di ricerca social di Facebook.

A fronte di una forte preoccupazione del mio interlocutore, io invece non lo ritengo un problema, o meglio, partendo io dalla piena coscienza che i big della rete non sono gruppi filantropici, bensì aziende che fanno business con i nostri dati, cerco di vivere la rete il più possibile in modo critico e attento a non lasciare tracce, dati o informazioni di cui mi potrei pentire in futuro.

Vero però che un errore è sempre dietro l’angolo, o comunque in futuro ci si potrebbe pentire o cambiare idea rispetto a qualcosa fatto o pubblicato in passato. Il web e la rete in questo caso rappresentano dei veri problemi in quanto proprie “tracce” indesiderate potrebbero essere scovate a distanza di anni, anche senza che qualcuno le riproponga.

Mi sono quindi chiesto se il cosiddetto diritto all’oblio è legalmente tutelato e quindi, indirettamente, se il diritto di cronaca ha in un certo senso una scadenza.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Mentre noi in Italia stiamo ancora “a pettinare le bambole” sulla banda larga,  c’è una notizia che non ha trovato spazio sui media ma che a mio avviso è veramente di portata storica:

In Finlandia l’accesso ad internet a 1Mbps è diventato un diritto fondamentale dei cittadini

La Finlandia è la prima nazione al mondo a garantire per legge ad ogni cittadino il diritto ad una connessione a Internet a larga banda da 1 Mb (Megabit).
Il governo finlandese ha anche deciso che entro la fine del 2015 diventerà diritto per ogni cittadino una connessione a 100 Mb.

Complimenti Finlandia!

A dire il vero io mi sono sempre a mio modo dato da fare per sensibilizzare la classe politica sia locale che nazionale sull’urgenza di dotare i cittadini di connettività a Internet a larga banda, purtroppo però devo ammettere totalmente senza successo.

Non avrei però immaginato che una nazione l’avrebbe riconosciuto come un diritto fondamentale dei cittadini, anche se l’ONU l’aveva suggerito.

Bene! 🙂

Read Full Post »