Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Internet’ Category

Terremoto e umorismo

Qualche minuto fa che traballata ragazzi! Terremoto di magnitudo 6 con epicentro nella zona di San Felice sul Panaro.

Seguo le notizie su twitter con hashtag #terremoto e devo dire che, oltre a informarmi in tempo reale, sto alleviando questi minuti di paura leggendo i tweet, tipo:

Record di ascolti per la lezione su “Estimo e Teorie della Valutazione” che stanno dando su Raidue. #terremoto”#mi servirebbeanche

Che faccio, vado a far incubi o continuo a cagarmi addosso da sveglio? #terremoto

I miei genitori: #terremoto, scappiamooo, ed io aspettate che lo scrivo su twitter, non vi dico le parole di mio papà

Mi sto chiedendo se i Maya l’avevano previsto o portano solo sfiga #terremoto

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

 Nei giorni scorsi stavo sbirciando su un periodico locale un articolo sulla frenesia che ha portato l’essere sempre online, e l’effimera e insaziabile urgenza di non perdere notizie, informazioni, email.

L’autore ha dato una definizione che mi è piaciuta, dicendo che viviamo in un periodo di “velocità immobili” …

… dai nostri monitor, noi, immobili, osserviamo in diretta fatti che accadono in ogni parte del mondo, attraverso un’informazione che non ha più barriere. Ma “navighiamo” il mondo solo con la mente, mentre il nostro corpo resta immobile.

Concordo con l’autore Aldo Bortoli che non bisogna mai dimenticarsi che il mondo si misurava e, aggiungo io, deve continuare a misurarsi con il fare delle nostre mani, con il contatto con le cose e le persone e la nostra presenza dentro le situazioni dove tutti i sensi partecipano a comprendere.

Read Full Post »

Qualche giorno fa ero a Bologna ad un workshop sul diritto d’autore online e Guido Scorza mi ha fatto sorridere quando ci ha letto una sorta di dichiarazione “tutti i diritti riservati” ante litteram, risalente a fine 1100, in piena epoca medievale:


«Sia maledetto chiunque utilizzi questo libro in modo illecito o peccaminoso e che la lebbra afligga chiunque ne modifichi il contenuto […]. Consegni questo messaggio a Satana e lo segua all’inferno chi vuole passare l’eternità in sua compagnia.»

(Eike von Repgow, Sachsenspiegel: traduzione dal tedesco medievale di Paul Kaller, Monaco 2002)

Forse allora funzionava, oggi invece mi sa che non avrebbe molto effetto. 🙂

Read Full Post »

In questi giorni ho tenuto due nuove lezioni-pillola interessanti su diritto d’autore e web 2.0 e comunità locali, da cui ho tratto a mia volta due lezioni:

  • Cenni di diritto d’autore per uso di materiali a scopo didattico
    Ho imparato che pochi sanno che per tutti i materiali (in qualunque formato essi siano), in assenza di indicazioni di licenza specifiche, tutti i diritti sono riservati.
    Ho imparato che rispetto alla legge sul diritto d’autore 22 aprile 1941, n. 633, per usi di tipo didattico si sono andate ad aggiungere negli anni varie leggine e regolamenti, che vanno sì nella direzione dello spirito dell’ottimo fair use previsto dalla legislazione statunitense, ma contengono come sempre “fumose” sfumature all’italiana che non consentono un sereno e lineare clima di certezza di legalità nell’utilizzo. Per essere certi meglio quindi attingere a materiali con dichiarazioni esplicite di licenza, come ad esempio le licenze  libere Creative Commons, o altre.
  • Blog, new media e comunità locali
    Ho imparato attraverso l’analisi di case studies che blog, social network, new media, possono avere importanti riflessi e influenzare anche pesantemente le comunità locali di riferimento.

Read Full Post »

Nei giorni scorsi sono apparsi sui muri di San Felice questi cartelli piuttosto vistosi:

Il gruppo civico Giovani e Vivere San Felice – Portese – Cisano
RINGRAZIA l’Amministrazione Paolo Rosa
per il collegamento ADSL Internet via cavo a San Felice del Benaco

Come ho scritto per Manerba sono contento che un Comune annunci con tanta enfasi l’arrivo dell’ADSL, segno che il lavorìo ai fianchi di questi anni ha dato i suoi frutti, ma anche e soprattutto sono maturati i tempi in modo naturale in merito alla coscienza dell’importanza della banda larga.

Anche per San Felice voglio però ricordare che nessuna Amministrazione porta da sola l’ADSL, ma è sempre un lavoro di squadra di Europa, Governo, Regione, aziende di telecomunicazioni, gruppi locali di pressione, qualche persona sensibile che lavora silenziosamente, e certamente poi anche dell’Amministrazione Comunale con, immagino, le autorizzazioni necessarie per la posa della tratta in fibra ottica.
Anche per San Felice a mio avviso un semplice rallegramento e ringraziamento a tutti per il risultato raggiunto sarebbe stato più elegante, considerando anche che in questo caso, visto il mittente, è un po’ come “autoringraziarsi” di un risultato non conseguito esclusivamente.

Forse poi non molti sanno che in realtà ci sono due zone non ancora coperte da ADSL a San Felice, in particolare una con un centinaio di utenze nella zona Viale Italia – “distributore Esso” tanto per capirci,  e un’altra a Cisano.

(altro…)

Read Full Post »

Passando in bici da Manerba mi scappa l’occhio su questi cartelli “leggermente” vistosi:

Abbiamo portato l’ADSL a Manerba
La Vostra Amministrazione Comunale

Sono molto contento che un Comune annunci con tanta enfasi l’arrivo dell’ADSL, vuol dire che l’azione di martellamento da una parte e la naturale evoluzione dei tempi hanno consentito questo cambio di sensibilità  e di coscienza in merito alla banda larga.

Vorrei però specificare che nessuna Amministrazione porta da sola l’ADSL, ma è sempre un lavoro di squadra di Governo, Regione, aziende di telecomunicazioni, gruppi locali di pressione, e certamente poi anche dell’Amministrazione Comunale che immagino avrà dato priorità alle autorizzazioni necessarie per la posa della tratta in fibra ottica.
A mio avviso un semplice rallegramento e ringraziamento a tutti per il risultato raggiunto sarebbe stato più elegante.

Comunque ottimo lavoro, un altro paese coperto!

Read Full Post »

Molto carino ed esemplare il post di oggi di Wittgenstein e richiamato su Il Post e vari blog; mi ha ricordato quanto sia fondamentale la responsabilità di ognuno nella verifica delle fonti delle informazioni prima di “gettarle” o “richiamarle” nella rete.

Un senso di responsabilità che ad esempio io percepivo personalmente forte affrontando il caso dell’epidemia di gastroenterite del 2009.

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »